Il beneficiario effettivo a livello internazionale

Tipologia

Corso di perfezionamento

Date e orari

22/03/2018, dalle 9.00 alle 17.00
8 ore

Lingua

Italiano

Informazioni

Maddalena Biondi
+41 91 9616510

Iscrizione / Quote

Termine d'iscrizione:
15/03/2018

Destinatari principali

Compliance, Consulenza clientela private banking, Fiscal e Financial planning

Presentazione

La figura del "beneficiario effettivo" è stata oggetto di recenti ridefinizioni, interpretazioni e diverse analisi sia in ambito antiriciclaggio che fiscale.
Il corso ha lo scopo di puntualizzare gli sviluppi che si sono susseguiti, definendo i punti di incontro tra i due contesti, tramite una comparazione diretta tra quanto previsto a livello internazionale ed europeo, evidenziando i possibili sviluppi nella pratica.
Inoltre, l'iniziativa si propone di approfondire il concetto di "beneficiario effettivo" così come diffuso nel contesto svizzero (compreso l'Accordo con l'UE che stabilisce misure equivalenti a quelle definite nella direttiva 2003/48/CE in materia di tassazione dei redditi da risparmio sotto forma di pagamenti di interessi, le raccomandazioni del GAFI e le novità previste dalla rinnovata CDB e l'ordinanza FINMA), le misure volte all'identificazione del beneficiario effettivo sviluppate nella prassi e, infine, la contestualizzazione rispetto a quanto delineato dal CRS e dalle Convenzioni contro la doppia imposizione.

Questo corso fa parte dell'Executive Master: Tax compliance internazionale

Obiettivi

Al termine del corso, il partecipante:
- conosce gli step richiesti per l'identificazione della figura del "beneficiario effettivo" nei diversi contesti che possono delinearsi
.

Contenuti

1. Il "beneficial owner" in ambito internazionale
2. IV Direttiva antiriciclaggio
3. Raccomandazioni GAFI
3.1. Recepimento delle Raccomandazioni GAFI in Svizzera
4. Ordinanza FINMA, normativa del Codice delle Obbligazioni e della CDB 16
5. Scambio automatico di informazioni: principi di determinazione delle "persone" che esercitano il controllo, rinvio alla normativa antiriciclaggio e casi specifici per cui sono previsti altri criteri
6. Le clausole antiabuso previste nelle CDI nel caso della beneficial ownership e coordinamento con la normativa interna

Svolgimento su misura

Questa iniziativa del Centro di Studi Bancari può essere richiesta, da società svizzere o estere, anche in modalità "su misura" (adattando, in caso, contenuti, durata, modalità didattica, periodo di svolgimento, ...). Per maggiori informazioni, inviare un'e-mail a Maddalena Biondi oppure telefonare al numero +41 91 9616510

Docenti

Toni Atrigna
Dott. Comm. e Revisore dei Conti, Professore di Diritto del mercato finanziario presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Brescia, Partner, Atrigna & Partners Studio Legale Associato, Milano

Frédéric Gante
Avv., Python & Peter, Berna, già capo servizio, Divisione affari di diritto fiscale internazionale e di doppia imposizione, Amministrazione federale delle contribuzioni, Berna

Stelio Pesciallo
Avv. e Notaio, Studio 1896, Lugano, già responsabile del Servizio Giuridico e Compliance, UBS Cantone Ticino