In collaborazione con:
 
 
 

SAQ codici: CWMA-CSB-18-2008, Affluent-CSB-18-2008
Comunicazione interculturale in banca e finanza

Tipologia

Corso di perfezionamento

Date e orari

24/01/2019, dalle 08.30 alle 17.00
8 ore

Lingua

Italiano

Informazioni

Valentina Lucheschi
+41 91 9616551

Iscrizione / Quote

Termine d'iscrizione:
11/01/2019

Destinatari principali

Consulenza alla clientela, Fiscal e Financial planning, Fiduciario, SAQ

Presentazione

Saper comunicare è una competenza trasversale che concerne tutte le attività, ma che va declinata a seconda delle esigenze specifiche di diversi profili professionali: consulenti alla clientela, specialisti delle funzioni di controllo, oltre a legal, HR e altri attivi nel settore bancario, fiduciario, assicurativo e giuridico.
Per fornire un concreto supporto, in particolare ai consulenti della piazza, il corso, partendo dall’analisi di un caso pratico, approfondisce le peculiarità della comunicazione in contesti multiculturali, offrendo dapprima una panoramica sui più recenti contributi scientifici in materia per poi, in concreto, proporre soluzioni e modelli di provata efficacia per orientarsi nel labirinto delle culture con cui è confrontato quotidianamente il consulente.

Questo corso fa parte del CAS Relationship and Communication Management in Finance & Banking organizzato dal Centro di Studi Bancari e dalla Facoltà di scienze della comunicazione dell’Università della Svizzera italiana.

Il corso è riconosciuto per il mantenimento della certificazione di consulente alla clientela bancaria della Swiss Association for Quality (SAQ): 8 ore (competenze comportamentali).

Obiettivi

Al termine del corso, il partecipante sa gestire con efficacia la problematica delle asimmetrie culturali nella comunicazione interpersonale nel suo settore professionale.

Contenuti

1. Analisi del business case
2. Cultura e asimmetrie culturali
3 Le dinamiche del pensiero nell’incontro interculturale: pensieri lenti e pensieri veloci (Kahneman)
4. Rilevanza e attualità del “fattore cultura” nella comunicazione interpersonale in tempi di globalizzazione senza omologazione: il fenomeno del retrenchement culturale e del sovranismo
5. I criteri generali per la comunicazione efficace nella relazione interpersonale con il cliente in ambiente di banca e finanza
6. La “sensibilità culturale” (cultural awareness): caratteristiche
7. L’approccio al cliente di servizi finanziari proveniente da diversa cultura. Il paradigma olistico
8. L’apprezzamento del gap culturale e l’efficace porsi rispetto all’interlocutore
9. Lingua, linguaggio e lessico
10. La quotidianità nella comunicazione interpersonale eteroculturale in piazze multietniche-multiculturali
11. Il rischio degli stereotipi
12. Orientarsi nel labirinto delle culture: come funziona il COM (Cultural Orientation Model; Walker e Schmidtz)
13. Confrontarsi con i profili COM essenziali delle principali aree culturali: Occidente europeo, Est europeo, Occidente non europeo, Vicino Oriente e universo semita
14. La comunicazione verbale e la comunicazione cerimoniale (buone maniere/cattive maniere) nei profili COM considerati

Svolgimento su misura

Questa iniziativa del Centro di Studi Bancari può essere richiesta, da società svizzere o estere, anche in modalità "su misura" (adattando, in caso, contenuti, durata, modalità didattica, periodo di svolgimento, ...). Per maggiori informazioni, inviare un'e-mail a Valentina Lucheschi oppure telefonare al numero +41 91 9616551

Docenti

Antonio Costanzo
Ing., Docente al Centro di Studi Bancari, Vezia