In collaborazione con:
 
 
Italiani residenti all'estero: novità e cooperazione internazionale in ambito fiscale

Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 3 marzo 2017 e relative implicazioni

Tipologia

Convegno

Date e orari

03/04/2017 dalle 13.30 alle 17.00

Lingua

Italiano

Informazioni

Maddalena Biondi
+41 91 9616510

Iscrizione / Quote

Termine d'iscrizione:
31/03/2017

Destinatari principali

Consulenza alla clientela, Fiduciario, Giurista

Presentazione

Venerdì 3 marzo 2017 l'Amministrazione finanziaria italiana ha pubblicato il Provvedimento "Modalità di acquisizione dei dati dei richiedenti l’iscrizione all’Anagrafe degli italiani residenti all’estero e definizione dei criteri per la formazione delle liste selettive per i controlli relativi ad attività finanziarie e investimenti patrimoniali esteri non dichiarati" con relativo comunicato stampa.
Da parte svizzera, la novità è rappresentata dalla Direttiva dell'AFC sullo standard per lo scambio automatico di informazioni finanziarie a fini fiscali.

Il Centro di Studi Bancari prosegue il progetto volto a garantire incontri tra i principali interlocutori istituzionali e la piazza finanziaria e conformemente alle scelte effettuate sin dalla prima Voluntary Disclosure propone un convegno, con la partecipazione dell'Agenzia delle Entrate, che possa rappresentare un momento di incontro unico ed importante in merito alle novità oggetto del programma.

Contenuti

1. Effettivo trasferimento della residenza all’estero in base alla normativa italiana (compresa la giurisprudenza)
2. Il Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate “Modalità di acquisizione dei dati dei richiedenti l’iscrizione all’Anagrafe degli italiani residenti all’estero e definizione dei criteri per la formazione delle liste selettive per i controlli relativi ad attività finanziarie e investimenti patrimoniali esteri non dichiarati” del 3/3/2017
3. Il Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate e la cooperazione internazionale in materia fiscale (scambio di informazioni su richiesta): condizioni e limiti
4. Cooperazione internazionale in materia fiscale: confronto tra i principali strumenti di assistenza amministrativa e inquadramento nell’ordinamento svizzero. Stato dell’arte
5. Gli obblighi di due diligence a carico dell’intermediario finanziario svizzero in base alla Direttiva AFC sullo Standard per lo scambio automatico di informazioni finanziarie ai fini fiscali
6. Spazio riservato alle domande dei partecipanti

Relatori

Vincenzo Averna
Team, Direzione Centrale Accertamento, Ufficio Contrasto Illeciti Fiscali Internazionali, Agenzia delle Entrate, Torino

Giuseppe Malinconico
Dottore, UCIFI - Ufficio Centrale per il contrasto agli Illeciti Fiscali Internazionali - Agenzia delle Entrate, DC Accertamento, Milano

Massimo Antonini
Avvocato, Socio Chiomenti, Milano

Peter André Jäggi
Avv., Esperto fiscale dipl. fed., LL.M, Jäggi & Scheller SA, Lugano

Stefano Massarotto
Dottore commercialista, Partner Studio Tributario Associato Facchini Rossi & Soci, Milano

Fabio Oetterli
Membro del gruppo di lavoro ASB sullo scambio automatico di informazioni, CEO H&P Treuhand und Verwaltung AG, Baar

Moderatore

Stefano Sala, Wealth Management Services MA Italy, Credit Suisse, Lugano

Documentazione

La documentazione di questo convegno sarà fornita in formato elettronico.