Con il patrocinio di
 
e con il sostegno di:
 
 
Il regime italiano dei «nuovi residenti»

Aspetti di wealth e tax planning internazionale

Tipologia

Convegno

Date e orari

26/09/2017 dalle 13.30 alle 17.00

Lingua

Italiano

Informazioni

Maddalena Biondi
+41 91 9616510

Iscrizione / Quote

Termine d'iscrizione:
21/09/2017

Destinatari principali

Fiscal e Financial planning, Fiduciario, Giurista

Presentazione

Le persone fisiche che trasferiscono la residenza fiscale in Italia possono ora beneficiare di un' imposta sostitutiva sui redditi prodotti all’estero. L’opzione è stata introdotta con la Legge di bilancio 2017 e prevede il pagamento di un’imposta forfettaria per ciascun periodo d’imposta per cui viene esercitata. I chiarimenti tecnici necessari a fronte di una serie di dubbi interpretativi sono già stati forniti dall'Agenzia delle Entrate.
Il convegno, organizzato con il patrocinio di STEP Lugano Center e di STEP Italia, ha l'obiettivo, oltre che di riassumere i temi principali inerenti al nuovo regime di attrazione di soggetti ad alta capacità patrimoniale, di commentarne le relative implicazioni in termini di wealth e tax planning a livello internazionale.
Attraverso la comparazione con altri regimi e l'analisi di situazioni concrete, l'attenzione si soffermerà sia su alcuni passaggi antecedenti l'eventuale esercizio dell'opzione sia sui possibili risvolti pratici attinenti aspetti di pianificazione patrimoniale.
E' previsto un ampio spazio di domande riservato ai partecipanti.

E' in corso la richiesta di accreditamento al Consiglio Nazionale Forense per gli avvocati italiani.

Contenuti

1. Il regime di attrazione degli high net worth individuals che si trasferiscono in Italia alla luce dei chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate:
1.1. Concetto di residenza ai fini del regime
1.2. I redditi esteri coperti dal regime: le letter box companies, le CFC e le holding
1.3. L’interpello e la check list
2. Confronto con il Regno Unito: il regime d’imposizione dei “non domiciliati”, prospettive di modifica ed effetti della Brexit
3. Le fasi antecedenti il trasferimento di residenza in Italia per l’esercizio dell’opzione
3.1. Confronto con la globale
3.2. Gli investimenti in Svizzera
4. Il regime dei nuovi residenti e gli aspetti di pianificazione fiscale internazionale:
- trattamento fiscale di alcuni redditi; le plusvalenze da partecipazioni qualificate e il relativo valore di ingresso
- cherry picking e analisi di convenienza
- applicabilità delle Convenzioni contro le doppie imposizioni in materia di imposte sui redditi: criticità (ad esempio con la Svizzera)
- applicabilità delle Convenzioni contro le doppie imposizioni in materia di imposte sulle successioni e donazioni
- opportunità di tax planning
- conseguenze attinenti lo scambio automatico di informazioni
5. Caso di wealth planning con strutture complesse di un neo residente in Italia (giurisdizioni coinvolte: UK e CH): presentazione e tavola rotonda

Altre iniziative che potrebbero interessare

Strutture patrimoniali tra scambio di informazioni e antiriciclaggio. Trust, fondazioni e altri istituti di pianificazione

Relatori

Massimo Antonini
Avvocato, TEP, Socio, Chiomenti, Milano

Alessandro Belluzzo
Avvocato, TEP, Belluzzo & Partners Tax - Legal - Finance, Londra

Peter André Jäggi
Avv., Esperto fiscale dipl. fed., LL.M, Jäggi & Scheller SA, Lugano

Luca Luoni
Dr.,TEP, Partner, Belluzzo & Partners Tax - Legal - Finance, Lugano

Stefano Massarotto
Dottore commercialista, Partner, Studio Tributario Associato Facchini Rossi & Soci, Milano

Moderatore

Gabriele Di Girolamo, Head Wealth Planning, Banca Julius Baer & Co. SA, Lugano

Documentazione

La documentazione di questo convegno sarà fornita in formato elettronico.