Operatività con il cliente private italiano: framework fiscale

Tipologia

Corso di perfezionamento

Date e orari

21/09/2017 dalle 9.00 alle 17.00
8 ore

Lingua

Italiano

Informazioni

Maddalena Biondi
+41 91 9616510

Iscrizione / Quote

Termine d'iscrizione:
14/09/2017

Destinatari principali

e, Fiscal e Financial planning, Fiduciario

Presentazione

Le regole che presidiano i rapporti con il cliente fiscalmente residente in Italia con assets detenuti (secondo le diverse modalità possibili) in Svizzera sono in continuo mutamento sostanzialmente in funzione dell'evoluzione delle relazioni internazionali nell'ambito della lotta all'evasione e all'elusione fiscale.
Dall'importanza assunta dal presidio del cd. "rischio fiscale" si è velocemente passati all'obbligo di rispettare una serie di regole, anche interne, ai fini dell'accertamento dell'effettiva residenza fiscale del cliente, alla raccolta dei suoi dati e al controllo degli stessi ai fini dello scambio automatico di informazioni. Si tratta di obblighi che non hanno il carattere dell'eccezionalità, ma che stanno divenendo parte integrante dell'operatività quotidiana del professionista che gestisce rapporti e operazioni transfrontaliere.
Scopo dell'iniziativa è proporre un approfondimento completo e puntualmente aggiornato su tematiche, in questo senso, fondamentali: con tale obiettivo, il programma si focalizza sulle questioni attinenti la residenza, il monitoraggio fiscale e gli obblighi a carico degli intermediari della piazza svizzera che hanno clientela italiana.

Obiettivi

Al termine del corso, il partecipante:
- ha approfondito gli aspetti essenziali della normativa fiscale italiana attinenti la regolare posizione del cliente private italiano rispetto agli adempimenti a cui è tenuto, oltre agli obblighi a cui è tenuto in funzione degli accordi di cooperazione amministrativa in materia fiscale tra Svizzera e Italia

Contenuti

1. Il presidio del rischio transfrontaliero in ambito fiscale
2. Residenza fiscale delle persone fisiche secondo l’ordinamento italiano
3. Il regime italiano di tassazione forfettaria degli High Net Worth Individuals
4. La residenza fiscale nel diritto convenzionale vigente tra Svizzera e Italia
5. Trasferimento di residenza in Svizzera del cliente private e della famiglia italiana: opportunità e rischi 6. Il Provvedimento dell’AdE sulle liste selettive per i controlli relativi ad attività finanziarie e investimenti patrimoniali esteri non dichiarati del 3/3/2017
7. Gli obblighi dichiarativi a carico del contribuente/cliente italiano e il monitoraggio fiscale
8. Le forme di cooperazione amministrativa in materia fiscale tra Svizzera e Italia e l’accordo in merito allo scambio di informazioni attraverso richieste di gruppo ai base all’art. 27 della CDI CH/IT
9. Adempimenti a carico dell’intermediario svizzero ai fini dello scambio automatico di informazioni con l’Italia (alla luce anche della Direttiva AFC)
10. Attività finanziarie detenute all'estero: mandato fiduciario con e senza intestazione
11. Adempimenti a carico dell’intermediario finanziario svizzero e italiano (per gestori esterni); reportistica per il cliente residente in Italia

Svolgimento su misura

Questa iniziativa del Centro di Studi Bancari può essere richiesta, da società svizzere o estere, anche in modalità "su misura" (adattando, in caso, contenuti, durata, modalità didattica, periodo di svolgimento, ...). Per maggiori informazioni, inviare un'e-mail a Maddalena Biondi oppure telefonare al numero +41 91 9616510

Docenti

Paolo Di Felice
Amministratore Delegato Credit Suisse Servizi fiduciari, Milano

Marco Lucheschi
Avv. Dr. iur, Studio Legale Lucheschi, Lugano

Stefano Massarotto
Dottore commercialista, Partner Studio Tributario Associato Facchini Rossi & Soci, Milano

Stefano Sala
Wealth Management Services MA Italy, Credit Suisse, Lugano