Dati dei clienti e relativa documentazione. Approccio integrato per la pratica

Tipologia

Corso di perfezionamento

Date e orari

23/1/2018 8.30-17.00
8 ore

Lingua

Italiano

Informazioni

Alfonsina Barbay
+41 91 9616528

Iscrizione / Quote

Termine d'iscrizione:
16/01/2018

Destinatari principali

Compliance, Contabilità/Controlling, Controllo formalità/Segretariato clientela/Registro centrale

Presentazione

La diligenza dell’intermediario finanziario richiesta all’apertura e durante l’esistenza di una relazione d’affari non si limita all’applicazione della sola normativa antiririclaggio e della Convenzione relativa all’obbligo di diligenza delle banche (CDB 16).
Questa normativa non è l’unica fonte di diritto che un intermediario finanziario deve rispettare per poter affermare di aver adempiuto ai suoi doveri in tema di conoscenza del proprio cliente. Altre norme impongono agli intermediari finanziari obblighi di trattamento di dati e della relativa documentazione, attribuendo però agli stessi concetti di base significati simili ma non del tutto equivalenti alle ben note regole di condotta.
Ciò implica per l’intermediario finanziario un rischio, nella misura in cui non adotti un approccio integrato in grado di rispondere alle esigenze poste da tutte le norme di rilievo.
Il corso in oggetto approfondisce in maniera comparata il quadro legale, soffermandosi sulla tematica dei dati e della documentazione bancaria, fornendo al partecipante uno strumento di lavoro che permetta di identificare i rischi concreti e adottare le misure di mitigazione e gestione degli stessi.

Obiettivi

Al termine del corso, il partecipante ha potuto approfondire le esigenze attuali riferite agli obblighi di diligenza KYC e ha compreso l’importanza di un approccio integrato nel trattamento e nella gestione dei dati del cliente stesso e dei relativi documenti probatori.

Contenuti

1. La banca è confrontata a requisiti sempre più stringenti con riferimento alla documentazione connessa alla relazione d’affari, per il numero crescente di fonti di diritto applicabili contemporaneamente. Si evidenziano gli aspetti critici nell’attuale contesto quadro normativo
2. I concetti di contraente, avente diritto economico, procuratore e investitore, sono spesso utilizzati in maniera simile, sebbene non abbiano significato identico nelle diverse fonti. Sono messe in evidenza le similitudini e differenze sostanziali
3.Un approccio integrato dei diversi temi dunque si impone, tenendo conto dei significati dati dalla normativa CDB/LRD, LSAI, FATCA/QI , LSF, LiCol, MiFid e LInFi.

Svolgimento su misura

Questa iniziativa del Centro di Studi Bancari può essere richiesta, da società svizzere o estere, anche in modalità "su misura" (adattando, in caso, contenuti, durata, modalità didattica, periodo di svolgimento, ...). Per maggiori informazioni, inviare un'e-mail a Alfonsina Barbay oppure telefonare al numero +41 91 9616528

Docenti

Alessandro Bizzozero
Dr., già Professore all’Università di Ginevra, già collaboratore della CFB (ora FINMA), Partner BRP Bizzozero & Partners SA, Ginevra

Anna Deon
Senior Manager, BRP Bizzozero & Partners SA, Ginevra

Tamara Erez
Avv., Kellerhals Carrard, Lugano, Membro della Commissione di Sorveglianza CDB, Direttrice Centro di competenze legal & compliance, Centro di Studi Bancari, Vezia