IFPF IFPF IFPF
Cliente italiano: pianificazione successoria fiscalmente ottimizzata

Gestione della relazione tra MiFID II e scambio automatico di informazioni

Tipologia

Corso di perfezionamento

Date e orari

28/11/2017 dalle 9.00 alle 17.00 e 29/11/2017 dalle 9.00 alle 17.00
16 ore

Lingua

Italiano

Informazioni

Maddalena Biondi
+41 91 9616510

Iscrizione / Quote

Termine d'iscrizione:
21/11/2017

Destinatari principali

Consulenza clientela private banking, Fiscal e Financial planning, Fiduciario

Presentazione

Il recepimento della MiFID II in Italia alla vigilia dell’attuazione dello scambio automatico di informazioni rappresenta un passaggio significativo nel processo di cambiamento della gestione della relazione con il cliente italiano.
Alcuni elementi assumono un rilievo fondamentale per individuare e valutare rapporti che possono avere delle prospettive, puntando su modalità di detenzione del patrimonio efficienti:
- la classificazione del cliente in funzione del profilo di rischio, delle esigenze e delle aspettative in ottica di lungo periodo;
- l’adozione di processi di controllo più rigorosi dell’appartenenza economica;
- la circolazione dei dati, con impatti in termini di confidenzialità degli stessi.
In tale contesto, la pianificazione successoria, da intendersi quale servizio in grado di garantire la conservazione intergenerazionale del patrimonio del privato, dell'imprenditore e della famiglia, assume caratteristiche nuove.

Obiettivi

Al termine del corso, il partecipante:
- ha una visione di insieme delle fasi dell'intero processo di pianificazione patrimoniale, delle variabili che deve considerare nelle singole circostanze e delle situazioni che rappresentano segnali che rendono necessari interventi di revisione nell'ipotesi in cui il cliente sia soggetto residente in Italia con assets detenuti (anche solo parzialmente) in Svizzera.

Contenuti

1. Premessa: elementi rilevanti nella gestione del patrimonio globale di un cliente con residenza fiscale in Italia
1.1. Effetti degli sviluppi normativi italiani e svizzeri sull'attività del fiduciario svizzero (MiFID II e scambio automatico di informazioni): analisi degli aspetti più concreti
1.2. Fattori che incidono sul processo di individuazione dello strumento/soluzione di pianificazione e protezione patrimoniale (variabile fiscale, regimi matrimoniali, etc.) in funzione delle aspettative del cliente
2. Donazioni e successioni in Italia con caratteri di internazionalità: aspetti civilistici e fiscali
3. Imposte di donazioni e successioni in Italia
3. Strumenti di trasmissione patrimoniale intergenerazionale del cliente residente in Italia: aspetti civilistici e fiscali
4. Casi operativi: conferire una prospettiva di durata nel tempo alla relazione con il cliente
4.1. Trasferimento generazionale senza impresa: comparazione tra l'ipotesi in cui sia stata effettuata una pianficazione e l'ipotesi in cui sia assente
4.2. Cliente - imprenditore con famiglia, il cui patrimonio è composto da azienda, immobili e assets finanziari
5. Confronto con i partecipanti su problematiche attinenti i casi operativi proposti

Svolgimento su misura

Questa iniziativa del Centro di Studi Bancari può essere richiesta, da società svizzere o estere, anche in modalità "su misura" (adattando, in caso, contenuti, durata, modalità didattica, periodo di svolgimento, ...). Per maggiori informazioni, inviare un'e-mail a Maddalena Biondi oppure telefonare al numero +41 91 9616510

Docenti

Nicola Canessa
Avvocato, Partner CBA Studio Legale e Tributario, Milano

Marco Lucheschi
Avv. Dr. iur, Studio Legale Lucheschi, Lugano

Stefano Massarotto
Dottore commercialista, Partner, Studio Tributario Associato Facchini Rossi & Soci, Milano

David Moser
Head of Private Business, Member of the Executive Committee, Baloise Life (Liechtenstein) AG, Balzers

Raffael Stöckli
Executive Director, Trust & Corporate Services, Managing Growth Advisors SA, Lugano