IFPF IFPF IFPF
 
 
 
In collaborazione con:
 
 
 
Tutela della salute psicofisica al lavoro

Obblighi normativi e prevenzione/gestione dei rischi psicosociali

Tipologia

Corso di approfondimento

Date e orari

31/05/2017, dalle 08.30 alle 12.00
08/06/2017, dalle 08.30 alle 12.00
8 ore

Lingua

Italiano

Informazioni

Valentina Lucheschi
+41 91 9616551

Iscrizione / Quote

Termine d'iscrizione:
24/05/2017

Destinatari principali

Tutti i profili aventi ruoli di responsabilità nella gestione dei collaboratori

Presentazione

La legge sul lavoro (LL), la relativa ordinanza 3 (OLL 3) e il Codice delle obbligazioni sanciscono che il datore di lavoro debba adottare tutte le misure necessarie per tutelare la salute fisica e psichica dei lavoratori. Dal 1° gennaio 2000 si applica inoltre la direttiva CFSL n. 6508, aggiornata nel 2007, concernente il ricorso ai medici del lavoro e agli altri specialisti della sicurezza sul lavoro (direttiva MSSL) nelle aziende assicurate secondo la LAINF. In ultimo, per migliorare la prevenzione dei rischi psicosociali, la Segreteria di Stato dell’economia (SECO) ha fissato una nuova priorità nell’esecuzione dell’ispezione del lavoro a partire dal 2014. D’intesa con gli ispettorati cantonali del lavoro, incaricati dell’esecuzione della legge sul lavoro a livello nazionale, le prossime attività di controllo previste saranno finalizzate, tra le altre, alla verifica della corretta gestione dei rischi psicosociali in azienda. Mentre i rischi “tecnici” sono oggi sempre più sotto controllo e oggetto di formazioni specifiche, quelli psicosociali, quali lo stress, il burnout, il mobbing e le molestie sul posto di lavoro, continuano a causare problemi crescenti con importanti ricadute finanziarie sia a livello aziendale sia a livello di bilancio cantonale. Secondo un pregiudizio diffuso tali rischi non sarebbero né controllabili, né gestibili. In realtà, invece, possono e devono per legge essere gestiti in maniera sistematica, analogamente ai rischi relativi alla sicurezza e alla salute fisica sul posto di lavoro.

L’Ufficio dell’ispettorato del lavoro del Canton Ticino, in collaborazione con il Centro di Studi Bancari, organizza un corso incentrato sulla sicurezza e la tutela psicofisica del personale con l’obiettivo di formare adeguatamente i profili aventi ruoli di responsabilità attivi in fiduciarie, banche e assicurazioni. Grazie al contributo delle istituzioni e di specialisti della piazza finanziaria, il corso affronta in chiave informativa e preventiva la tematica, illustrando dapprima la normativa e gli obblighi in capo al datore di lavoro, per poi focalizzarsi in particolare sui fattori organizzativi all'origine di fenomeni quali lo stress, il burnout, i conflitti e il mobbing e sul ruolo delle caratteristiche individuali (fattori di vulnerabilità/fattori protettivi) e sull'analisi dello stress lavoro-correlato e del mobbing.
Il numero massimo di partecipanti è 20.
A fine corso, l’Ufficio dell’ispettorato del lavoro e il CSB rilasciano l'attestato ufficiale di partecipazione.

Obiettivi

Al termine del corso, il partecipante:
- conosce le prescrizioni di legge sulla tematica
- è consapevole che anche l’integrità psicosociale dei collaboratori è oggetto di monitoraggio da parte dell’Ufficio dell’ispettorato del lavoro
- sa riconoscere i primi segnali di disagio psicosociale in azienda e li sa gestire con efficacia

Contenuti

1. Basi del diritto in materia di salute e sicurezza sul posto di lavoro
2. Disposizioni e applicazioni della Direttiva MSSL 6508
3. Gestione della salute fisica e psichica
4. Introduzione ai pericoli psicosociali
5. Fattori di rischio psicosociali
5.1. Aspetti definitori
5.2. Rischi relativi alla natura e alle caratteristiche del lavoro
5.3. Rischi relativi al contesto organizzativo e sociale
5.4. Ruolo delle caratteristiche individuali
6. Conseguenze psicopatologiche dei rischi psicosociali
6.1. Stress lavoro-correlato
6.2. Mobbing
7. Prevenzione e possibili misure d'intervento nei contesti organizzativi
8. Esercizi, FAQ

Svolgimento su misura

Questa iniziativa del Centro di Studi Bancari può essere richiesta, da società svizzere o estere, anche in modalità "su misura" (adattando, in caso, contenuti, durata, modalità didattica, periodo di svolgimento, ...). Per maggiori informazioni, inviare un'e-mail a Valentina Lucheschi oppure telefonare al numero +41 91 9616551

Docenti

Gianluca Chioni
Capoufficio, Repubblica e Cantone Ticino, Dipartimento delle finanze e dell'economia, Ufficio dell'Ispettorato del lavoro, Bellinzona

Gianfranco Rusca
Ispettore, Repubblica e Cantone Ticino, Dipartimento delle finanze e dell'economia, Ufficio dell'Ispettorato del lavoro, Bellinzona

Liala Cattaneo
Coordinatrice del Laboratorio di psicopatologia del lavoro, Organizzazione sociopsichiatrica cantonale, Lugano, Consulente sociale, Swisscom SA, Bellinzona