Successione e scambio automatico di informazioni

Tipologia

Convegno

Date e orari

13/12/2018, dalle 13.30 alle 17.00

Lingua

Italiano

Informazioni

Maddalena Biondi
+41 91 9616510

Iscrizione / Quote

Termine d'iscrizione:
06/12/2018

Destinatari principali

Compliance, Consulenza clientela private banking, Fiduciario finanziario

Presentazione

Nell'ambito della procedura di raccolta dei dati attinenti il cliente residente in un Paese estero da trasmettere all'Amministrazione finanziaria ai fini dello scambio automatico di informazioni, numerose questioni si pongono nel momento in cui si viene a conoscenza del fatto che il cliente è deceduto.
L'apertura della successione (regolata dalla normativa del Paese di residenza del cliente) prevede una serie di passaggi che possono comportare dubbi e incertezze circa i dati da trasmettere e la documentazione da raccogliere.
Con l'obiettivo di garantire un aggiornamento continuo attinente il Common Reporting Standard e la prassi che si sta sviluppando in considerazione dei primi scambi, il Centro di Studi Bancari propone un convegno nel corso del quale ci si soffermerà sulle questioni più complesse e le situazioni particolari che si possono verificare nel corso di una successione mortis causa di un cliente italiano.

Contenuti

1. Cliente italiano: successione mortis causa
1.1. I momenti principali del procedimento successorio nel rapporto bancario: dall’apertura della successione all’accettazione (o rinuncia) dell’eredità, profili civilistici
1.2. Vicende particolari: eredità giacente, cosa succede quando non ci sono eredi, trasmissione, rappresentazione, sostituzione, etc.
1.3. Aspetti pratici: i conti correnti del de cuius, eventuali patti di famiglia, etc.
1.4. Aspetti fiscali
2. Le problematiche legate all'identificazione dell'avente diritto economico dal momento in cui viene comunicato il decesso del cliente e conseguenze dal punto di vista dello Scambio automatico di informazioni
3. Documentazione (che la banca deve raccogliere)
4. Obblighi a carico dell'intermediario finanziario ai sensi della Direttiva AFC sullo scambio automatico di informazioni
5. Il decesso dell’avente diritto economico dal punto di vista dello scambio automatico delle informazioni
6. Casi pratici

Relatori

Carlo Cugnasca
Dottore Commercialista e Revisore dei Conti, Socio, Grimaldi Studio Legale, Milano

Claudia De Marchi
Avv. Grimaldi Studio Legale, Milano

Giorgio Falconi
Avv., LL.M, Executive Director, Wealth Management Investment Products & Services, Wealth Planning Switzerland, UBS Switzerland AG, Lugano

Moderatore

Fabio Sabino, Avv., Sostituto Responsabile Legal & Compliance, Vice Direttore, Banca Popolare di Sondrio (Suisse) SA, Lugano, già Resp. Procedimenti, FINMA, Berna

Documentazione

La documentazione di questo convegno sarà fornita in formato elettronico.