In collaborazione con:
Organismi di certificazione:
 
 
 
Consulente Retail Banking Certificato: clientela privata (SAQ; ISO 17024)

Tipologia

Diploma di approfondimento
2017, I Edizione

Periodo

Autunno 2017 (su richiesta)
32 ore

Calendario

Edizione 2017 da definire

Informazioni

Stefania Orlandino
+41 91 9616553

Iscrizione / Quote

Termine d'iscrizione:
31/03/2017

Destinatari principali

Consulenza clientela retail banking

Presentazione

Per un istituto di credito le attività con la piccola clientela rappresentano uno degli strumenti di consolidamento del rapporto d’affari nelle attività di retail banking e permettono di sviluppare sempre nuove opportunità di vendita ed acquisizione anche se in questi anni l’evoluzione tecnologica, caratterizzata da una crescente digitalizzazione dei servizi e da un processo di multicanalità dei servizi e della relazione con il cliente, ha interessato in maniera importante le attività e i prodotti bancari.

Il contatto cliente-banca riveste da sempre una notevole importanza ed è considerato il primo “biglietto da visita” con cui una banca si presenta a un attuale o potenziale nuovo cliente. Il consulente alla clientela privata si rivolge principalmente a quelle persone che non necessitano di prodotti complessi e che di norma dispongono di un patrimonio netto non superiore a un tetto massimo che, a seconda della banca, si aggira attorno a CHF 50'000. Tra le prestazioni di base fornite vi sono la tenuta dei conti, il traffico dei pagamenti, la distribuzione delle carte di credito e l’offerta di semplici prodotti d’investimento e di previdenza. Anche per questa figura professionale è richiesta sempre più indipendenza, competenza e professionalità nella relazione con il cliente.

Il percorso formativo proposto, caratterizzato da un taglio prettamente pratico, va in questa direzione e permette in particolar modo di preparare il candidato a sostenere l’esame per la certificazione, scritto e orale, edito dalla Swiss Association for Quality (SAQ), riconosciuto dalla Confederazione tramite la Segreteria di Stato dell’Economia (SECO). Questa certificazione porta all’ottenimento del titolo di “Consulente alla clientela privata certificato/a”.

Obiettivi

Per quanto riguarda l’applicazione, al termine della formazione il partecipante:
- sa offrire alla clientela spiegazioni chiare ed esaurienti in merito alle varie tipologie di deposito, fondi d’investimento e strumenti del mercato monetario identificando le opportunità di rendimento, i potenziali rischi nonché i possibili ambiti di applicazione;
- sa offrire alla clientela spiegazioni chiare ed esaurienti concernenti l’utilizzo e il funzionamento degli strumenti e dei canali necessari allo svolgimento del traffico dei pagamenti;
- conosce le principali carattertiche della contrattualistica bancaria.

Contenuti

Il percorso formativo è suddiviso in 5 tematiche di studio per complessive 32 ore distribuite in un periodo di 3 mesi.

La formazione si caratterizza per una metodologia didattica che alterna momenti di self-study a sessioni in aula. I partecipanti ricevono in anticipo cinque pubblicazioni propedeutiche che consentono di accelerare il processo di apprendimento, la preparazione all’esame di certificazione scritto e orale e di ridurre al minimo l’assenza dal lavoro. Tale documentazione è un’esclusiva del Centro di Studi Bancari riservata agli iscritti del corso. In aula le lezioni saranno caratterizzate da un taglio pratico che privilegerà alcuni brevi approfondimenti teorici ma soprattutto numerose esercitazioni; verrà inoltre distribuita un’ulteriore documentazione di supporto sottoforma di slide.

La didattica si ispira ai collaudati principi utilizzati a livello federale da AKAD Banking+Finance - Scuola Specializzata Superiore di Banca e Finanza (SSSBF) in cui si adotta un approccio formativo che, combinando lo studio individuale preparatorio con le lezioni di approfondimento in aula, garantisce la massima efficacia.

Il percorso formativo comprende le seguenti tematiche:

1° giornata

1. Strategia per operazioni con la clientela privata, colloqui con i clienti e traffico dei pagamenti
1.1. Cosa fa una banca
1.2. Gruppi bancari e associazioni
1.3. Strategia per il segmento delle operazioni con la clientela privata
1.4. Gestione dei colloqui con i clienti
1.5. Traffico dei pagamenti; sistemi di pagamenti
1.6. International Bank Account Number (IBAN)
1.7. Elaborazione delle transazioni; sistemi di scoring
1.8. Prodotti di pagamento; servizi online
1.9. Carte di debito e carte di credito

2. Risk, Legal e Compliance
2.1. Sostenibilità - origini del concetto e tematiche nel mondo finanziario
2.2. I prodotti d'investimento sostenibili e la sostenibilità nella consulenza alla clientela
2.3. Gestione dei rischi
2.4. Legge sulla protezione dei dati
2.5. Lotta contro il riciclaggio di denaro
2.6. Norma sui reati insider e manipolazione dei corsi
2.7. Condotta corretta (dal punto di vista etico)
2.8. Cross-border banking

2° giornata

3. Investimenti
3.1. Aspetti fondamentali delle operazioni finanziarie
3.2. Depositi bancari e fondi d'investimento
3.3. Consulenza agli investimenti e gestione patrimoniale
3.4. Investimenti sul mercato monetario
3.5. Investimenti in divise
3.6. Investimenti in metalli preziosi
3.7. Struttura dei prestiti obbligazionari
3.8. Azioni, titoli analoghi alle azioni e dividendi
3.9. Nozioni fondamentali dell'analisi azionaria
3.10. I quattro tipi di operazione base con le opzioni
3.11. Prodotti strutturati

3° giornata (1/2 giornata)

4. Contrattualistica bancaria
4.1. Il diritto bancario in sintesi
4.2. Rapporti contrattuali e Condizioni generali
4.3. Rappresentanza e procure
4.4. Questioni attinenti all'adempimento delle obbligazioni
4.5. Contratti bancari tipici
Excursus: il diritto matrimoniale e successorio (nozioni di base)

Ripetizione generale (1/2 giornata)

4° giornata

5. Consulenza e vendita (due mezze giornate)

Didattica

Studio preliminare del materiale didattico, Case studies

Documentazione

Materiale didattico AKAD Banking+Finance

Docenti

- Luca Romeo Bernasconi, Avvocato, E.M. Compliance Mgt, M Law Luca R. Bernasconi, Lugano
- Nadir Rodoni, Dipl. fed. in economia bancaria, Project Manager e docente al Centro di Studi Bancari, Vezia
- Helen Tschümperlin Moggi, CFA, Responsabile Area Banking and Finance, Centro di Studi Bancari, Vezia

Esami

Dopo le prime tre giornate di formazione è previsto un esame scritto, composto da 60 domande in formato multiple choice, della durata di 120 minuti. Alla fine dell’intero percorso è previsto un esame orale, concernente la simulazione di un colloquio con un cliente, della durata complessiva di 45 minuti. I due esami, se superati, portano all'ottenimento della certificazione edita dalla Swiss Association for Quality (SAQ), tramite AKAD Banking+Finance e Kalaidos Fachhochschule, riconosciuta dal Servizio d’accreditamento svizzero (SAS) della Segreteria di Stato dell’Economia (SECO), secondo le norme ISO 17024, che permette ai candidati di conseguire il titolo di “Consulente alla clientela privata certificato/a”.

L’ammissione agli esami di certificazione è possibile se il candidato, tramite la sottoscrizione di una dichiarazione da parte del datore di lavoro, da compilare all’inizio della formazione, conferma di essere attivo professionalmente in un istituto finanziario e dispone di un proprio portafoglio clienti oppure, in qualità di specialista interno o agente indipendente, è coinvolto mediante una partecipazione concreta in attività di consulenza con la clientela. Maggiori informazioni sono disponibili nel regolamento d’esame.

La certificazione è valida 3 anni, con possibilità scaduto il termine di una ricertificazione.