Workshop sull’intelligenza sociale: il modello Social Style

Skills per interazioni efficaci con clienti, colleghi e collaboratori

Tipologia

Convegno

Date e orari

09/05/2019, 16.00-19.30

Lingua

Italiano

Informazioni

Valentina Lucheschi
+41 91 9616551

Iscrizione / Quote

Termine d'iscrizione:
03/05/2019

Destinatari principali

Consulenza alla clientela, Fiduciario, Assicuratore

Presentazione

Relazioni interpersonali efficaci sono alla base del successo di un’azienda. In un ambiente lavorativo sempre più complesso, interazioni adattive calibrate secondo il profilo del nostro interlocutore sono cruciali. I vari profili comportamentali di ciascuno (chi è rapido nel pensiero e nell’azione versus chi ha bisogno di più tempo; chi è estroverso versus chi è riservato, etc.) si esplicano in approcci relazionali differenti, in ambito professionale come nella vita privata. Se da un lato tanta eterogeneità, che si traduce in una miriade di sfumature comportamentali, può fungere da stimolo all’innovazione e alla motivazione nelle organizzazioni, altrettanto spesso crea incomprensioni e tensioni con ovvie ricadute negative sulla redditività del business.
Il modello “Social Style”, sviluppatosi negli USA negli anni ’60, è uno strumento semplice e versatile per meglio comprendere tali differenze al fine di gestire le relazioni professionali con un’efficacia maggiore, come emerge da evidenze scientifiche che hanno attestato un miglioramento della performance lavorativa nel post implementazione. Partendo da quattro sole dimensioni osservabili da tutti, senza pretese di approfondimenti di natura psicologica, il modello assegna alle persone un preciso profilo comportamentale sociale tra quattro possibili (analitico, direttivo, amabile ed espressivo) e propone precise linee guida, affinché l’interazione/collaborazione tra i profili sia sempre proficua col minimo sforzo.
Il workshop si focalizza sull’immediata applicazione pratica in aula del modello da parte del partecipante che, sotto la guida del relatore, lo sperimenta concretamente dapprima su se stesso, tramite il test di autopercezione del proprio profilo comportamentale e della propria adattabilità, e poi ne testa l’effettiva utilità nelle interazioni lavorative, grazie a simulazioni ed esercitazioni. I partecipanti prendono così familiarità con una metodologia basata sul principio di adeguamento della comunicazione, comprendendo, ad esempio, perché nel passato eventuali interazioni con un cliente o un collega/collaboratore non abbiano avuto il successo sperato.

Il workshop si colloca all'interno del nuovo sistema di formazione continua in ambito assicurativo CICERO cui l'Istituto di Formazione delle Professioni assicurative (IFPA) del Centro di Studi Bancari è accreditato.
La presente formazione riconosce 4 crediti CICERO.

Contenuti

1. Introduzione al modello “Social Style”
2. Profilo di autopercezione personale
3. Esercitazioni e simulazioni
4. Q&A

Relatori

Alessandro Beretta
Consulente aziendale, Titolare di Patraeus Business Development, Lugano - Cadro